Le ACLI per Mai più fascismi, mai più razzismi

image_print

Mai più fascismi, mai più razzismi. Le ACLI in piazza a Roma il 24 febbraio

Sabato 24 febbraio le ACLI saranno in piazza a Roma per sostenere la campagna “Mai più fascismi, mia più razzismi”. È evidente a tutti come i movimenti che si ispirano direttamente al fascismo e al nazismo si stiano prepotentemente riaffacciando nella nostra società. Esse non sono più un fenomeno residuale, nostalgico ma rappresentano un pericolo, una minaccia reale per la democrazia. Vediamo davanti a noi il ritorno all’uso della parola razza, sospetti sui sindacati e sulle ong, semplificazioni e imbarbarimenti del linguaggio politico, il ritorno a un pensiero che chiude. “Sono tutti fatti – afferma Roberto Rossini, Presidente nazionale delle ACLI – che collegano il passato al presente e che solo facendo memoria del passato possiamo governare. Solo con una conoscenza forte del passato e dei nostri valori democratici i giovani possono riscoprire il tema politico e perpetuare un’idea di Stato e della politica conforme alla Costituzione”.

La manifestazione “Mai più fascismi, mai più razzismi” è stata promossa da oltre 20 associazioni e partiti tra cui ANPI, ACLI, Libera, Articolo 21, PD, CGIL, CISL, Istituto Alcide Cervi, Liberi e Uguali,  Libertà e Giustizia, UISP, Ucei (Unione delle comunità ebraiche italiane), Unione degli universitari, Rete degli studenti medi, Rete della conoscenza, movimento LGBTQI, Rete Nobavaglio, Il corteo partirà alle ore 13,30 da piazza della Repubblica e arriverà alle ore 15,00 in piazza del Popolo dove avrà luogo la manifestazione che sarà presentata dall’attore Giulia Scarpati. Il programma sarà il seguente: lettere e racconti di partigiane e partigiani lette da studentesse e studenti, testimonianza di un giovane migrante, esibizione dei Modena City Ramblers, messaggio video della Senatrice a vita Liliana Segre. Concluderà la Presidente nazionale ANPI, Carla Nespolo.

Per questo le ACLI il 24 febbraio saranno in piazza a Roma, per difendere l’idea di un Paese che non conosce la parola razza e che sarà sempre al fianco delle persone più deboli. Le ACLI scendono in piazza per esprimere la volontà unitaria di una tolleranza zero nei confronti di fascismo e razzismo, convinte che solo attraverso un concreto impegno sul terreno della formazione, della memoria e della conoscenza il passato potrà rimanere tale. Firmate anche voi l’appello nazionale “Mai più fascismi” cliccando qui.

Servizio Comunicazione Patronato ACLI Alessandria – Anna Serafini

Condividi
  • 5
  •  
  •  

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *