Quarantena scolastica per figli minori

image_print

Cosa deve fare un genitore quando l’autorità sanitaria (ASL) mette in quarantena il figlio minore di 14 anni a seguito di contatto nella scuola? Prima di tutto il genitore avrà diritto ad accedere al lavoro agile, ma se ciò non fosse possibile potrà richiedere il congedo Covid-19 retribuito dall’Inps al 50%.

Il congedo può essere fruito alternativamente da uno o dall’altro genitore, purchè convivente con il figlio, e può essere utilizzato in caso di ulteriori quarantene disposte per lo stesso figlio o altri figli, purchè tra il 9 settembre e il 31 dicembre 2020.

Il congedo può essere richiesto per tutto il periodo di quarantena o per una parte dello stesso. Nel caso di più provvedimenti di periodo di quarantena scolastica, parzialmente sovrapposti e relativi allo stesso o ad altri figli, sarà corrisposta un’unica indennità per ogni giorno di sovrapposizione.

Il congedo Covid-19 è compatibile con:

  • malattia dell’altro genitore convivente con il minore;
  • congedo maternità/paternità dell’altro genitore per un figlio diverso da quello per cui si fruisce del congedo Covid-19;
  • fruizione di ferie, aspettativa non retribuita, permessi 104 dell’altro genitore convivente con il minore;
  • inabilità e pensione di invalidità dell’altro genitore convivente.

Il congedo Covid-19 è incompatibile con:

  • il lavoro agile del richiedente o dell’altro genitore convivente con il minore;
  • il congedo parentale e riposi giornalieri dell’altro genitore, usufruiti per lo stesso figlio per cui si chiede il congedo Covid-19;
  • part-time e lavoro intermittente da parte dell’altro genitore convivente con il minore;
  • fruizione di strumenti a sostegno del reddito per sospensione o cessazione dell’attività lavorativa dell’altro genitore convivente.

Per richiedere il congedo la domanda deve essere presentata esclusivamente online all’Inps o tramite il Patronato ACLI. La domanda può essere richiesta anche retroattivamente, sempre che i periodi ricadano tra il 9 settembre e il 31 dicembre 2020.

Le operatrici del Patronato ACLI della provincia di Alessandria sono a tua disposizione per una consulenza su misura e per darti tutte le informazioni e il supporto necessario per l’invio della domanda. Chiama il numero unico provinciale 0131.25.10.91 per fissare un appuntamento presso l’ufficio più vicino a te.

Il Direttore – Mariano Amico

Condividi
  •  
  •  
  •  

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *