A chi spetta l’Assegno Unico Universale?

image_print

Con la Legge Delega 46/2021 è stato istituito l’Assegno Unico Universale quale misura economico a sostegno delle famiglie con figli a carico che da Marzo 2022 prenderà il posto delle detrazioni per i figli a carico, assegni familiari, assegno unico temporaneo, premio ala nascita e bonus bebè.

È una misura che varrà dal settimo mese di gravidanza fino al compimento del 21esimo anno di ciascun figlio fiscalmente a carico, potranno richiederlo i lavoratori dipendenti, lavoratori autonomi, pensionati e disoccupati

L’Assegno sarà pagato mensilmente dall’Inps con importi differenziati in base al modello ISEE familiare. Tale contributo è esente dall’Irpef ed è soggetto a maggiorazioni particolari in caso di: disabilità; età della madre minore di 21 anni; famiglie numerose (più di 2 figli); entrambi i genitori lavoratori.

L’Assegno Unico Universale spetterà ai nuclei familiari che rispettano i seguenti requisiti:

  • cittadini italiani o dell’Unione Europea o cittadini extracomunitari titolari di permesso di soggiorno di lungo periodo o per motivi di ricerca;
  • soggetti a imposizione fiscale in Italia;
  • residenti in Italia da almeno due anni anche non continuativi o titolari di contratto di lavoro a tempo indeterminato o determinato per almeno 6 mesi.

Spetta per i figli a carico minorenni facenti parte del nucleo familiare ai fini ISEE e per i maggiorenni fino a 21 anni purchè in una delle seguenti condizioni:

  • frequenta un corso di formazione scolastica o professionale o corso di laurea;
  • svolga un tirocinio o lavoro con reddito inferiore a 8.000 euro annui;
  • sia disoccupato iscritto al Centro Per l’Impiego;
  • svolga il Servizio Civile Universale;
  • disabili senza limiti di età.

In caso di genitori separati o divorziati con affidamento condiviso, l’Assegno andrà ripartito tra i genitori al 50%. Se invece è presente l’affidamento esclusivo, l’Assegno spetta, in mancanza di diverso accordo, al genitore affidatario.

La domanda potrà essere presentata in via telematica all’Inps dal mese di gennaio 2022, il nucleo familiare del richiedente deve avere un’attestazione ISEE in corso di validità.

Gli operatori del CAF ACLI e del Patronato ACLI della provincia di Alessandria sono a tua disposizione per richiedere il modello ISEE e presentare la domanda. Chiama il numero unico 0131.25.10.91 per fissare un appuntamento presso l’ufficio più vicino o un appuntamento online.

Il Direttore – Mariano Amico

Condividi
  •  
  •  
  •  

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *