Chi ha diritto alla pensione ai superstiti?

image_print

In famiglia un lutto oltre al dolore provoca anche disorientamento e preoccupazione se il familiare scomparso contribuiva all’economia familiare. In questi casi è importante conoscere le prestazioni alle quali si ha diritto dal punto di vista previdenziale. Gli eredi che hanno diritto alle pensioni ai superstiti sono:

  1. il coniuge o la persona unita civilmente, il coniuge separato o il coniuge divorziato a condizione che sia titolare dell’assegno divorzile, che non sia passato a nuove nozze e che la data di inizio del rapporto assicurativo del defunto sia anteriore alla data della sentenza che pronuncia lo scioglimento o la cessazione degli effetti civili del matrimonio. Nel caso in cui la persona defunta abbia contratto nuovo matrimonio dopo il divorzio, le quote spettanti al coniuge superstite e al coniuge divorziato sono stabilite con sentenza dal Tribunale;
  2. i figli minorenni alla data del decesso, i figli inabili al lavoro e a carico del genitore al momento del decesso, indipendentemente dall’età, i figli maggiorenni studenti, a carico del genitore al momento del decesso, che non prestino attività lavorativa, che frequentano scuole o corsi di formazione professionale equiparabili ai corsi scolastici, nei limiti del 21° anno di età o frequentano l’università, nei limiti della durata legale del corso di studi e non oltre il 26 anno di età. Tra i figli aventi diritto sono compresi anche i figli legittimati o naturali e quelli adottivi o affiliati;
  3. solo in assenza del coniuge e dei figli o se, pur esistendo essi non abbiano diritto alla pensione ai superstiti, i genitori dell’assicurato o pensionato che al momento della morte di quest’ultimo abbiano compiuto 65 anno di età, non siano titolari di pensione e risultino a carico del lavoratore deceduto;
  4. in assenza del coniuge, dei figli e del genitore o se, pur esistendo essi non abbiano diritto alla pensione ai superstiti, i fratelli celibi e sorelle nubili dell’assicurato o pensionato che al momento della morte di quest’ultimo siano inabili al lavoro, non siano titolari di pensione, siano a carico del lavoratore deceduto.

Le operatrici del Patronato ACLI provincia Alessandria sono a tua completa disposizione, prenota un appuntamento presso l’ufficio più vicino chiamando il numero unico 0131.25.10.91

Servizio Comunicazione Patronato ACLI Alessandria – Anna Serafini

Condividi
  •  
  •  
  •  

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *