Al via domande per Assegno di Inclusione

image_print

IMPORTANTE: per le domande di Assegno di Inclusione presentate dal 18 dicembre 2023 al 31 gennaio 2024, e completate con la sottoscrizione del Patto di Attivazione Digitale (PAD) entro lo stesso mese, la decorrenza del beneficio sarà riconosciuta da gennaio 2024. Questa apertura è stata effettuata dall’Inps su pressione di Patronati e Patti Sociali per evitare una “corsa alla domanda” entro la fine dell’anno quando i tempi erano troppo stretti per dare a tutti la possibilità di inviarla.

A partire da febbraio 2024, troverà applicazione la disciplina ordinaria stabilita dalla norma, con il beneficio economico dell’Assegno di Inclusione che avrà decorrenza dal mese successivo a quello di sottoscrizione, da parte del richiedente, del Patto di Attivazione Digitale (PAD) del nucleo familiare.

Da oggi, 18 dicembre 2023, è possibile presentare la domanda per ottenere l’Assegno di Inclusione attraverso il sito dell’Inps. la nuova prestazione economica entrerà in vigore il 1° gennaio 2024, sostituendo il Reddito di Cittadinanza come misura di contrasto alla povertà e di inclusione sociale e lavorativa.

Il beneficio economico viene erogato attraverso uno strumento di pagamento elettronico ricaricabile, denominato “Carta di Inclusione”.

Le domande presentate e completate con sottoscrizione del PAD entro il mese di febbraio 2024 avranno la prima decorrenza utile dal 1° marzo 2024. Il beneficio economico è erogato mensilmente per un periodo continuativo non superiore a 18 mesi e può essere rinnovato, previa sospensione di un mese, per periodi ulteriori di 12i mesi. Allo scadere dei periodi di rinnovo fi 12 mesi è sempre prevista la sospensione di un mese.

La domanda può essere presentata sul sito dell’Inps, tramite SPID o attraverso i Patronati e, dal 1° gennaio 2024, anche attraverso i CAF. Una volta compilata e inviata la domanda di Assegno di Inclusione, si dovrà procedere contestualmente all’iscrizione alla piattaforma SIISL (Sistema Informativo per l’Inclusione Sociale e Lavorativa) e alla successiva sottoscrizione del Patto di Attivazione Digitale (PAD) del nucleo familiare.

Sempre in tema di presentazione della domanda di Assegno di Inclusione, fino al mese di febbraio 2024, ai fini del riconoscimento e dell’erogazione del beneficio, continuerà ad avere validità l’ISEE familiare presentato per il 2023, che non deve superare la soglia di 9.360 euro.

L’invito è di attivarsi e di procedere alla presentazione della domanda utilizzando tutte le possibili modalità: in autonomia sul sito Inps (tramite SPID) o attraverso l’assistenza dei Patronati e dal 1° gennaio 2024 anche tramite i CAF.

Come Patronato e CAF ACLI della provincia di Alessandria siamo a tua disposizione per presentare la domanda, chiama il numero unico 0131.25.10.91 per fissare un appuntamento presso l’ufficio più vicino a te.

Grazie al finanziamento 5×1000 IRPEF 2022 – progetto “Family Care – Punto Famiglie” si è deciso di attivare la divulgazione delle notizie e informazioni legate alle famiglie. In questi anni il progetto “Family Care – Punto Famiglie” si è attivato in ogni sede ACLI della provincia di Alessandria.

Servizio Comunicazione Patronato ACLI Alessandria

Condividi
  •  
  •  
  •  

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *